Coltivazioni biologiche: come piantare i prodotti bio

Condividi il tuo amore

Abbiamo già parlato dei prodotti biologici, ma quali sono i metodi necessari da utilizzare nelle coltivazioni biologiche?

 

Le piantagioni bio 

 

L’agricoltura biologica si prende cura della natura e rifiuta tutti quei prodotti ottenuti da una sintesi chimica.

A differenza di essa, l’agricoltura tradizionale ha pesanti effetti negativi sull’ambiente circostante poiché utilizza fertilizzanti, pesticidi, fungicidi e diserbanti, tutti prodotti che devastano i terreni ma non solo, anche la salute di uomini e animali.

Oggi si predilige quindi una filosofia più rispettosa dell’ecosistema, un vivi e lascia vivere, un rispetta se vuoi essere rispettato, un do ut des.

Utilizzando esclusivamente prodotti organici e naturali, viene ricreato un terreno fertile, genuino ed equilibrato.

E’ fondamentale quanto le coltivazioni biologiche possano avere conseguenze molto positive sulla salute della persona: escludendo i trattamenti chimici e l’utilizzo di sostanze nocive o erbicidi tossici la salute sicuramente ne giova parecchio.

Per sintetizzare, le coltivazioni biologiche dicono no agli OGM, rifiuta i prodotti chimici di sintesi e alterna le colture rispettando terreno e ciclo stagionale; sono un modello equilibrato per lo sviluppo delle piante coltivate poiché rispettano i cicli di vita naturali.

 

I metodi di coltura in concreto

Le tecniche di coltivazione utilizzate nell’ambito biologico sono antiche e naturali: il rovescio viene utilizzato per seminare alcune piante, le quali aiutano a rendere più fertile il suolo; con la rotazione delle colture si rispettano le stagioni e si aiuta il terreno a rimanere salutare; la tecnica della consociazione serve per piantare le piante vicine, ognuna scaccia via i parassiti dell’altra e in ultimo, la piantumazione serve a creare l’habitat per gli insetti predatori di parassiti.

 

Qualche curiosità sulle coltivazioni biologiche

Tra le regioni italiane, la Sicilia sembra aggiudicarsi il primo posto per numero di coltivazioni biologiche, sicuramente aiutata dal clima mite. Amatissime le arance biologiche e gli avocadi di Sicilia, delle vere e proprie prelibatezze naturali che incantano i palati più sofisticati.

Se è vero che i cibi biologici sono più sani, nutrienti di quelli normali, è altrettanto vero che anche il gusto è molto più concentrato ed intenso, così come l’odore.

Un vero e proprio tocca sana per la salute umana e un atto d’amore verso l’ambiente circostante.

L’Italia, in generale è ai primi posti in tutta Europa per l’export di prodotti biologici, il fatturato del settore supera il miliardo di euro all’anno. La Sicilia, insieme alla Calabria e alla Puglia detiene il 45% degli operatori italiani del settore e la superficie biologica delle Regioni citate rappresenta il 46% della superficie biologica nazionale. 

 

L’orto biologico: consigli su come crearlo

 

Sempre più persone decidono di dedicarsi alla creazione e poi alla cura di un proprio orto da cui servirsi per i propri pasti. 

Vediamo qualche consiglio utile, facile e pratico per mettere in piedi il proprio orto.

In primis, bisogna trovare una posizione ideale, esposta al sole. Dopodiché è utile e necessario arare il terreno ripulendolo da pietre ed erbacce superflue e fastidiose. Sì all’utilizzo del letame, del compost (concimazione verde) e il Symbioethical ReGrow, una vera e propria nutrizione per le piante.

Per evitare l’aggressione delle colture da parte dei parassiti si consiglia di piantare siepi e piante che creano una barriera difensiva contro gli insetti invasivi. 

Valutare anche la grana del terreno e il suo ph che può essere acido sotto il 7 o alassino sopra i 7. Il suolo perfetto ha un ph tra il 6 e il 7.

L’orto infine, è adatto e adattabile ad ogni tipo di situazione. Non serve per forza avere un grande spazio, ad esempio un giardino, basta molto meno: un piccolo terrazzo, un balcone…

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
1
💬 Hai bisogno di aiuto?
Scan the code
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?